Giovanna e il suo Kahlil Gibran

Jpeg

 

E un giovane disse: Parlaci dell’amicizia ed egli rispose:

L’amico è il vostro bisogno corrisposto.
È il campo, che seminate con amore e che mietete rendendo grazie.
È la vostra mensa e il vostro focolare;
Perché a lui giungete affamati e in cerca di pace.

Quando l’amico vi dice quel che pensa, non abbiate timore di dire il no, o il sì che sono nella vostra mente.
E quand’è silenzioso, il vostro cuore non cessi d’ascoltare il suo cuore;
Giacché nell’amicizia, senza parlare, tutti i pensieri e i desideri e aspettative, nascono e vengono condivisi con una gioia non acclamata.
Quando lasciate l’amico non rattristatevi; Perché ciò che di più amate in lui può sembrarvi più chiaro  durante la sua assenza, come la montagna allo scalatore appare più nitida dal piano.
E fate che nell’amicizia non vi sia altro fine, se non l’approfondimento dello spirito.
Poiché l’amore che cerca una qualunque cosa che non sia la rivelazione del proprio mistero non è amore, ma una rete gettata in avanti: e si piglia solo ciò che è senza profitto.

E che il meglio di voi sia per l’amico vostro.
S’egli deve conoscere il riflusso della vostra marea, fate che ne conosca pure il flusso.
Poiché che amico è mai il vostro che lo dobbiamo cercare nelle ore d’ammazzare?
Cercatelo sempre nelle ore da vivere.
Giacché è il suo bisogno a colmare il vostro bisogno, ma non il vostro vuoto.

E nella dolcezza dell’amicizia fate che vi siano risate e piaceri condivisi.
Perché è nella rugiada delle piccole cose che il cuore trova il suo mattino e si ristora.

Da “IL PROFETA di Kahlil Gibran – traduzione di Giovanna Brambilla

Ciao Giovanna, cara amica, resterai sempre nei nostri cuori, ma le tue compagne di Mariposa  sono sicure che tu, da dove sei ora, le guardi, sorridi…e sicuramente balli…come ha scritto  il tuo Gibran:

…….solo quando berrete dal fiume del silenzio canterete davvero. E quando avrete raggiunto la cima del monte, allora comincerete a scalare. E quando la terra reclamerà le vostre membra, allora danzerete veramente.

Precedente Presentazione "CORSO VOLONTARIE 2018" Successivo A Crespi d'Adda (BG) la Mostra "Com'eri vestita?" What were you wearing?